Evviva il treno!

IMG_1389Che piacere viaggiare in treno. Non c’è paragone con nessun altro mezzo di trasporto. O almeno oggi la penso così. In treno sei comodamente seduto. Il mezzo non si inclina e viaggia perpendicolare al suolo. Pensa un po’ agli aerei in fase di decollo che sembrano volersi inabissare in acqua. In treno puoi andare in bagno ogni volta che vuoi senza perdere tempo. In autostrada devi trovare la stazione di servizio, parcheggiare, scendere, trovare il wc, e, soprattutto, uscire vivo dopo aver fatto uno slalom tra libri di pessimo gusto, lamette da barba, cd dei Pooh e biscotti imbarazzanti. In nave un viaggio potrebbe essere romantico ma: non ti può portare ovunque, per esempio in Nepal non ci vai e comunque ci metti un sacco di tempo.

Caro vecchio treno ti adoro mentre sono qui che ti elogio e il mio telefonino non si carica perché tu, caro vecchio treno, sei scrauso, sei un semplice regionale e hai la presa per il carica batteria ma non funziona. Vabbe’, chiederò al controllore, se passerà. Ma non passerà, come se alle Ferrovie dello Stato non interessasse controllare se i passeggeri abbiano o meno acquistato il biglietto.

Ok guarderò fuori, la linea che percorre segue il IMG_2101mare e oggi è una splendida giornata piena di sole. Dimenticavo: c’è un’aria condizionata che nemmeno a NY d’estate. Il controllore non passa e il cellulare è scarico. Il mio biglietto è sul telefonino. Che succederà? Nulla. Viva il treno che qualunque siano le condizioni meteo lui va avanti, non teme temporali che lo facciano agitare tutto, non ha paura di ruote che scivolino sul bagnato, anzi gli fa un baffo, e io guardo fuori con una sensazione tra il romantico e il melanconico. Ricordiamoci anche che il treno è il mezzo di trasporto migliore per leggere un libro, per distrarsi completamente, per viaggiare insomma! Inoltre le statistiche dicono che è il mezzo più sicuro, meno inquinante e più economico.

IMG_2099