I Red hot chilli peppers e la Mustang rossa

downloadRed Hot Chilli Peppers sono stati miei vicini di casa per un periodo. Era il 1984, io vivevo a Los Angeles, precisamente a De Longpre avenue, a Hollywood, e loro a Leland way. Come molti sanno in America da un angolo all’altro può cambiare totalmente la fauna di una strada. Dove è più o meno normale basta girare l’angolo per trovare un postaccio. E così era. La mia strada più o meno tranquilla, la loro uno spaccio. Era anche un periodo per loro turbolento e non troppo fortunato. Avevamo un giardinetto confinante. Il mio abbastanza carino e curato, ho imparato ad amare le piante quando vivevo in California, il loro un disastro o meglio un ammasso di roba vecchia abbandonata alla rinfusa. Una sera da un giardino all’altro ci siamo chiacchierati, con Anthony, e abbiamo trascorso un po’ di tempo insieme a raccontarci quello che avremmo voluto fare da grandi.

Dopo qualche tempo loro lasciarono la casa, in stato pietoso e senza pagare, così mi disse l’amministratore. Poi loro sono diventati i Red Hot Chilli Peppers. Sono loro la band musicale alla quale mi sono ispirata nel mio nuovo romanzo La Mustang rossa, ambientato a Los Angeles nell’aprile del 1988. Quest’estate, a luglio, saranno in tour in Italia, a Roma e Milano. Chissà se Anthony si ricorderà di me.

copertina mustangLa Mustang rossa, pubblicato da La Ruota Edizioni si può comprare in libreria, ordinarlo o è disponibile la prenotazione su amazon a questo link https://www.amazon.it/gp/aw/d/8899660093/ref=mp_s_a_1_2?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85Z%C3%95%C3%91&qid=1481104290&sr=8-2&pi=SY200_QL40&keywords=elisabetta+villaggio&dpPl=1&dpID=61zQEkYav2L&ref=plSch

Potete ordinarlo mandando una mail all’indirizzo [email protected]