Le notti bianche di Stoccolma

IMG_1083A Stoccolma l’inverno è lungo, freddo e buio. Tra novembre e Natale il sole non sale del tutto e il cielo rimane grigio e opaco. D’estate le giornate invece sono lunghe, lunghissime. A giugno e luglio non diventa mai buio del tutto, il cielo rimane violaceo con dei lunghissimi tramonti che si confondono con l’alba. A fine giugno l’alba è alle 3 del mattino e il tramonto alle 11 di sera quindi il cielo non diventa mai completamente nero.

 

E in questo periodo dell’anno la gente si riversa per strada, nei mille localini e ristorantini che aprono lungo i canali, nel centro storico, nelle strade più periferiche, insomma ovunque.

 

IMG_1009L’estate a Stoccolma sembra una festa e la gente diventa più allegra e sorridente. L’euforia si percepisce e gli abitanti se ne vanno in giro come se fossero al mare senza farsi troppi problemi, d’altra parte gli svedesi sono un popolo poco formale. Se ne vanno in giro con l’asciugamano sotto il braccio, le infradito ai piedi e si tuffano nel mare, gelato ma non per loro, della città.

 

 

 

 

Sì, perché a Stoccolma è pieno di spiagge e spiaggette lungo i canali che circondano la città che si trasforma durante la stagione estiva che non è ne’ lunga ne’ calda come la nostra.

IMG_1074E allora tutti fuori a divertirsi, a ballare, a bere una birra, a non dormire mai. Tanto poi arriva l’inverno e si avrà molto tempo per andare in letargo.

Tutti fuori a godere di una natura incontaminata e rispettata, di giornate illuminate da una luce intensa, di boschi verdissimi, di tanti concerti o festival che in questa stagione sono tantissimi.

IMG_1068