Librerie indipendenti

10461990_674586169243800_1858573910088191450_nPer fortuna esistono ancora le librerie di una volta dove quando entri, senti l’odore dei libri. Quelle librerie dove chi ci lavora legge, e legge tutto, e ti sa consigliare, ti indica un titolo di cui tu ti ricordavi solo qualche blanda indicazione, conosce i tuoi gusti e ti suggerisce di conseguenza senza consultare il computer. Una di queste è la Koob di Roma, una libreria indipendente che, grazie alla tenacia dei suoi soci che fanno un lavoro che amano, allestisce uno spazio sempre affollato da un pubblico eterogeneo.

11133800_811844945517921_8143636006925315694_nUn’iniziativa molto interessante è Cosa si legge in città dove mensilmente Elisabetta Bolondi e Paolo Nicoletti Altimari raccontano cinque o sei libri ciascuno, appena usciti e incuriosicono il pubblico con il loro modo coinvolgente e divertente di raccontare le storie. Tante le presentazioni e le iniziative per i bambini che hanno un grande spazio tutto per loro.

Io sono fortunata perché è proprio dietro casa mia, ma mi auguro che queste realtà di librerie piccole e indipendenti ma in grado di muovere un po’ di cultura e con questa invadere lo spazio che le circonda possano rifiorire. In queste librerie si va magari per il solo piacere di guardare le copertine dei nuovi libri in uscita e di quelli che ci attirano maggiormente sfogliarne le prime pagine.

Certo la vita non è facile e loro stessi devono inventarsi ogni giorno mille iniziative per non soccombere ed essere inghiottiti dalle librerie supermercato.

10314505_665790943456656_4435895786694943122_n

 

La libreia Koob si trova in via Poletti 2, dietro il MAXXI e il prossimo appuntamento con Cosa si legge in città sarà sabato 26 novembre alle 17.30.