Nasceva oggi Virginia Agnelli

Virginia Bourbon Del Monte in Agnelli era nata il 24 maggio 1899. Era la primogenita di Jane Allen Campbell, un’americana molto simpatica che si era trasferita a Roma alla fine dell’800, e di Carlo Bourbon Del Monte discendente dalla famiglia dei principi di San Faustino. Virginia era cresciuta in un ambiente rigoroso ma informale proprio per le notevoli differenze caratteriali e di educazione dei suoi genitori.

Molto giovane aveva conosciuto Edoardo Agnelli, figlio del senatore Giovanni, il fondatore la Fiat, che aveva sposato appena ventenne e dal quale ebbe 7 figli tra cui Gianni, l’Avvocato.

L’estate del ’35 Virginia era in Costa Azzurra con Giorgio e Umberto, i figli più piccoli, per curarsi da un’infezione ai bronchi. Il 14 luglio era una bella giornata calda. Edoardo era al Forte con il resto dei figli. Quel pomeriggio sarebbe partito in treno per Torino con Gianni. Al Forte c’era ospite Arturo Ferrarin, l’asso dell’aviazione che guidava un idrovolante appartenente al Senatore. Ferrarin propose a Edoardo di accompagnarlo a Genova in aereo. Gianni sarebbe partito in treno con un cameriere poiché sull’aereo c’era posto solo per due persone. Dopo pranzo si imbarcarono sull’idrovolante. L’aereo ammarò a Genova. Edoardo, forse per salutare la folla che li attendeva, si slacciò la cintura e si alzò in piedi quando erano ancora in movimento. L’aereo urtò un tronco che era in acqua e il pilota non vide. Edoardo fu sbalzato fuori e la testa gli venne quasi tranciata dalle eliche. Morì all’istante. Aveva solo 43 anni e lasciava una moglie di 36 con 7 figli. La più grande, Clara, aveva 15 anni e il più piccolo, Umberto, solo 7 mesi.

Dopo pochi mesi Virginia, a Forte dei Marmi, conosce Curzio Malaparte con il quale inizia una relazione. Da quel momento suo suocero, il Senatore, comincia una lotta terribile per toglierle la patria potestà dei figli. Virginia decide di non arrendersi e intraprende una durissima battaglia dove ne uscirà vincitrice. Morirà subito dopo in un incidente stradale, nel novembre del ’45, quando aveva solo 46 anni. Poco più di un anno prima era riuscita ad organizzare un incontro segreto tra il Papa, Pio XII, e il gerarca tedesco, generale Wolff. L’accordo fu che i tedeschi avrebbero lasciato Roma senza ritorsioni, senza far saltare niente in aria, senza saccheggiare. A modo suo era riuscita a salvare la sua adorata Roma.

La storia di Virginia Agnelli è particolarmente interessante perché è stata una donna fuori dalle regole che ha vissuto una vita agli apici con denaro, potere, mondanità. Ha vissuto intensamente anche se è morta troppo presto quando avrebbe potuto finalmente vivere in pace. Nella sua vita ha lottato contro i pettegolezzi, le cattiverie e l’invidia ma soprattutto ha dovuto lottare con uno degli uomini più potenti d’Italia, il Senatore Giovanni Agnelli, per non farsi sottrarre i figli dopo la morte di suo marito Edoardo. Virginia è una donna forte che lotta, tira fuori le unghie. E’ una donna che crede nella vita e fa di tutto per essere felice anche nei momenti più tragici.